San Giuseppe Vesuviano: denunciati per trasporto abusivo di eternit

14/05/2014

Qualche giorno fa due persone sono state fermate a San Giuseppe Vesuviano (NA) dai vigili urbani mentre trasportavano abusivamente un grosso quantitativo di eternit che avrebbero poi probabilmente smaltito abbandonandolo nelle campagne circostanti.

I due viaggiavano su un grosso furgone privo di assicurazione, carico di una cinquantina di lastre di eternit per copertura, di circa due metri ciascuna. Il veicolo è stato fermato nei pressi di Contrada Beneficio proprio nel momento in cui, con ogni probabilità, i conducenti erano in procinto di scaricare il materiale nelle campagne.

I responsabili dell'accaduto erano sprovvisti di qualsiasi autorizzazione necessaria per il trasporto e lo stoccaggio di materiali contenenti amianto. Dopo essere stati identificati ed essere risultati avere entrambi precedenti penali, sono stati condotti al comando della polizia municipale e denunciati per l'illecito commesso, mentre il furgone è stato sottoposto a sequestro assieme al materiale trasportato. L'eternit è risultato provenire da un terreno di proprietà di un abitante di San Giuseppe Vesuviano, anche lui denunciato.

Sarebbe molto bello se le forze dell'ordine riuscissero, se non a cogliere sul fatto, almeno a identificare così facilmente chi irresponsabilmente si libera dell'amianto o dell'eternit in maniere simili.

Congratulazioni quindi alla polizia locale intervenuta così efficacemente. Purtroppo quasi sempre gli autori di "smaltimenti abusivi" come questo restano ignoti e impuniti. Ma si può sperare che eventi quali quello descritto, benché rari, possano dissuadere chi, non trovando in se stesso direttive morali alcune, ha bisogno della paura della legge per evitare di commettere misfatti contro la salute delle persone e quella dell'ambiente.